MAURICIO GARRIDO ::
LAOCOONTE

STATEMENT

 

Laocoonte è una figura tragica della Guerra di Troia: era quello che, con i suoi figli, cercò di avvertire il re di Troia Priamo dell’inganno del cavallo gigante lasciato dai Greci sulla spiaggia, ma gli dei, per metterlo a tacere, inviarono due serpenti mostruosi dal mare che divorarono lui e i suoi figli. Per me, Laocoonte può essere associato alle voci di coloro che predicono la fine del mondo, l’avvento della Catastrofe e della devastazione finale, e che sono messi a tacere dal suono terribile di un mondo che divora se stesso.

::

Il mondo del visual artist Mauricio Garrido (Santiago de Chile, 1974) è surreale, lussureggiante e oscuro allo stesso tempo. Il suo lavoro è stato spesso definito neo-barocco, e include vari media come scultura, collage, tessuti e video arte. La sua ricerca esamina i codici di rappresentazione attraverso la storia dell’arte, ed è particolarmente incentrata sulla figura retorica dell’allegoria come conciso metodo di narrazione. Parte della sua produzione artistica è stata esposta in Europa, Asia e America Latina, e il suo lavoro è in numerose collezioni private, come quella del Museo Diego Rivera Anahuacalli, Messico, ma anche in quella del cantante e collezionista Elton John. I veri dromers, infine, ricorderanno che in passato ha già realizzato un inspired by DROME, per il numero dell’Amore

::

Laocoonte
by Mauricio Garrido, inspired by DROME, 2012